Google attacca Apple e vince

Google attacca Apple e vince

by admin Feb 07, 2013

Google Maps e You Tube tra le applicazioni piu’ scaricate su App Store

Fra le prime dieci applicazioni scaricate su  Apple App Store ci sono Google Maps e You Tube.

Larry Page, cofondatore di Google e CEO dell’azienda dal 2011, ha iniziato una vera e propria rivoluzione riprogettando e ridisegnando la maggior parte dei prodotti targati Google e facendoli diventare un’arma micidiale per attaccare Apple dall’interno.

La quasi totalità dei ricavi di Google, infatti, arriva dalla pubblicità, e la sua strategia consiste nel renderla accessibile sul maggior numero possibile di dispositivi.

Lo scorso anno Apple ha tentato di respingere l’invasione del colosso californianocancellando da iPhone e iPad le applicazioni Youtube e Google Maps, ma dopo il flop delle Mappe che è costato tra l’altro il lavoro al responsabile dell’iniziativa, Google é tornato all’attacco.

Autori del restyling commissionato da Page, sono diverse squadre di designer che lavorano con una filosofia open tra cui spicca il gruppo di New York coordinato da Mountain View dal texano Jon Wiley.

Quest’ultimo, capo designer trentasettenne, ex attore e cabarettista, è l’uomo di fiducia del CEO, l’unico incaricato di interpretare la visione del capo.

Wiley, nato e cresciuto ad Austin, città famosa per i suoi festival di musica dal vivo, ha cominciato a disegnare i primi siti web nel 1995. Il suo primo sito l’ha fatto proprio per una rassegna di Cabaret, dopodiché, dopo la gestione di un club, e il restyling del portale del governatore del Texas, si trasferisce in California nel 2006 quando viene assunto da Google.

Famoso è il suo video “Beeing a Google Autocompleter” nel quale interpreta un impiegato di Google che davanti a un pc completa le parole scritte dagli utenti sul motore di ricerca anticipandone il pensiero.

Ecco il video:

Social Shares

Iscriviti per rimanere in contatto con me!

Niente spam, promesso!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.